Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

"I Am Not Scared" Project

Homepage > Database > Publication List

Database

TITLE OF DOCUMENT:

L’educazione socio affettiva nelle scuole

NAME OF AUTHOR(S):

Maggi M.

NAME OF PUBLISHER:

Editrice Berti

LANGUAGE OF DOCUMENT:

Italian

LANGUAGE OF THE REVIEW:

Italian

KEYWORDS:

educazione – scuola – autostima – esperienza – empowerment

DOCUMENT TYPOLOGY:

Book

TARGET GROUP OF PUBLICATION:

Teachers.

SIZE OF THE PUBLICATION:

Over 100 pages

DESCRIPTION OF CONTENTS:

Il testo è frutto di un lavoro decennale di laboratori di educazione socio-affettiva sperimentati in diversi ambiti scolastici e in numerose scuole del nord Italia. Il libro è suddiviso in tre parti. La prima presenta una consistente esposizione teorica intorno ai temi della “Promozione della salute nella scuola - Relazione educativa, apprendimento e gestione del gruppo classe - Comunicazione in classe - Educazione socio-affettiva ed empowerment a scuola”.La seconda parte del volume è composta da una ricca documentazione relativa ai progetti sperimentati nei diversi ordini di scuola e da tre manuali pratici da utilizzare con gli alunni. L’intento è quello di offrire ai docenti-operatori gli strumenti di lavoro perché possano sperimentare con gli alunni alcuni percorsi sul tema dell’autostima.Il primo manuale è denominato “Dentro di noi il Bosco della felicità”, ed è un percorso rivolto agli alunni del primo ciclo delle classi della scuola elementare. È una sorta di alfabetizzazione socio-affettiva, dove i bambini prendono contatto con la dimensione dei loro sentimenti e della vita di gruppo.I percorsi sulla conoscenza di sé e sull’autostima, per gli alunni del secondo ciclo delle elementari (progetto Calimero) e per gli alunni della scuola media inferiore e superiore (progetto Filo Diretto), sono due manuali che propongono una serie di attività relative all’immagine di sé, alla scoperta del proprio positivo (auto-consapevolezza e autostima), alla corporeità e alla comunicazione.Ognuno dei tre manuali è articolato in una spiegazione dello svolgimento delle attività e una successiva presentazione delle schede di lavoro. Infine la terza parte valorizza alcune testimonianze ed esperienze dei vari protagonisti dei progetti ed evidenzia i risultati ottenuti e gli strumenti di valutazione utilizzati.Un testo, quindi, che unisce l'approfondimento teorico alla pratica educativa e che si presenta come uno strumento "pronto per l'uso" per tutti gli educatori e gli insegnanti interessati all’educazione affettiva.

REVIEWER’S COMMENTS ON THE DOCUMENT:

L’educazione socio-affettiva è una metodologia complessa centrata sulla relazione. Sviluppa quel tipo di intelligenza che Goleman chiama “emotiva” e Gardner“personale”. Gardner (1987) parla di intelligenza personale distinguendola in intrapersonale e interpersonale: l’una volta a prendere contatto con se stessi, con i propri vissuti ed emozioni; l’altra finalizzata a prendere contatto con gli altri, con le loro emozioni e vissuti, a condividere esperienze, a sostenere nelle difficoltà, a collaborare e partecipare. Il metodo, descritto nel presente manuale, sviluppa questa intelligenza, promuove empowerment, favorisce il sorgere di quelle “abilità di vita” che l’OMS indica necessarie nella esistenza umana.Infatti si può essere geni, grandi pensatori, scienziati illustri, ma se si difetta di “umanità” e di affettività si è comunque dimezzati. La metodologia considera due aspetti della azione educativa, la relazione insegnante-studente e la relazione studente-studente. Per la prima elabora strategie per la comunicazione efficace (messaggi autenticità e relazione d’aiuto), per la seconda strategie di conduzione di gruppo (circle time). All’interno di questo quadro d’insieme il contributo di Marco Maggi è finalizzato allo sviluppo dell’autostima nei ragazzi tramite percorsi. Un’autostima positiva e realistica è necessaria per un sano sviluppo, evita le trappole della rassegnazione passiva e dell’individualismo arrogante, porta a considerare gli altri come risorse, a sviluppare potenzialità per relazionarsi, ad accrescere capacità per affrontare la vita. I percorsi proposti da Marco Maggi nel suo libro, ricchi di preziose proposte quali descrizioni di attività, schede, questionari, sono un valido strumento di lavoro per chi finalizza la propria operatività a favorire l’empowerment dei giovani.

NAME OF THE REVIEWING ORGANISATION:

don Milani

I Am Not Scared Project
Copyright 2017 - This project has been funded with support from the European Commission

Webmaster: Pinzani.it