Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

"I Am Not Scared" Project

Homepage > Database > Publication List

Database

TITLE OF DOCUMENT:

Io non ho paura. Storie di vittime e di bulli.

NAME OF AUTHOR(S):

Battaglia A.(a cura di)

NAME OF PUBLISHER:

Franco Angeli

LANGUAGE OF DOCUMENT:

Italian

LANGUAGE OF THE REVIEW:

Italian

KEYWORDS:

Norme dell’adolescenza – babygang – neuroscienze – microcriminalità giovanile – responsabilità condivise

DOCUMENT TYPOLOGY:

Book

TARGET GROUP OF PUBLICATION:

Parents, Policy Makers, Teachers, Researchers, Young People, School Directors.

SIZE OF THE PUBLICATION:

Over 100 pages

DESCRIPTION OF CONTENTS:

Il libro “Io non ho paura. Storie di vittime e di bulli” vol. I autore Adriana Battaglia Ed. Franco Angeli è un testo completo che parte dall’analisi dell’adolescenza, con tutte le problematiche che ne derivano e che vengono constatate nel nostro contesto sociale attuale. Adolescenza e identità è un corposo capitolo che, analizzando la teoria dei costrutti di Kelly, giunge alla disamina del rischio e del gruppo dei pari. Vengono analizzati i fenomeni mass-mediatici e le relative influenze sui giovani. Viene sottolineata l’importanza delle istituzioni che si occupano di norme dell’adolescenza, quali la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, l’Europa de l’Enfance, Child on Europe e l’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza. “L’adolescente del villaggio globale, tra tecnologia e merci di culto” costituisce una seria analisi antropologica, fino ad arrivare al rapporto dell’adolescente con le dipendenze. Gruppo, branco, babygang introducono lo studio del fenomeno del bullismo e ne ricercano le cause sociali, familiari, psicologiche e cliniche. In collaborazione con il Tribunale dei Minori di Milano si trovano tabelle relative alla microcriminalità giovanile, con le dovute analisi. Di grande importanza è il capitolo dedicato alle neuroscienze: mente e cervello tra capacità adattive e influenza dell’ambiente. Una sperimentazione clinica dà opportunità all’autrice di argomentare sul ruolo dei neurotrasmettitori e la correlazione con l’aggressività. Nel libro viene pubblicata la sentenza passata in giudicato, a riguardo della morte di Francesco, uno studente di prima liceo, ucciso da un compagno: episodio gravissimo il più grave occorso in Italia. Accanto ai suggerimenti per le stategie anti-bullismo, si dà grande spazio al patto di corresponsabilità scuola-famiglia, si sottolinea la necessità di valori condivisi e si parla di patto di comunità al servizio del bene comune. Vengono poi evidenziati e commentati gli interventi sul bullismo da parte del Ministero della Pubblica Istruzione Italiana.

REVIEWER’S COMMENTS ON THE DOCUMENT:

Questo libro è rivolto agli educatori, a operatori sociali e ha come obiettivo quello di affrontare il problema dei comportamenti di prevaricazione, attraverso approcci multidimensionali (pedagogici, psicologici, giuridici). Vi si legge un invito a lavorare su più alti livelli, in particolare su legami micro, macro che collegano i processi di socializzazione a comportamenti istituzionali, a valori socialmente condivisi. La prefazione del libro è stata curata dal Ministro Italiano per l’attuazione del programma di Governo, Granfranco Rotondi. La presentazione di questo libro al “Salone del libro” di Torino, la più importante vetrina nazionale di libri emergenti, nel 2009 ne ha sottolineato la valenza psicologica, sociale, pedagogica per i principi di etica sociale che contiene.

NAME OF THE REVIEWING ORGANISATION:

Don Milani

I Am Not Scared Project
Copyright 2017 - This project has been funded with support from the European Commission

Webmaster: Pinzani.it