Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

"I Am Not Scared" Project

Homepage > Database > Publication List

Database

TITLE OF DOCUMENT:

Giovani a rischio. Interventi possibili in realtà impossibili.

NAME OF AUTHOR(S):

Valerio P., Bacchini D.

NAME OF PUBLISHER:

Franco Angeli

LANGUAGE OF DOCUMENT:

Italian

LANGUAGE OF THE REVIEW:

Italian

KEYWORDS:

Scuola – Fast (Family and school together) – età prescolare - Progetto Chance - adolescenza

DOCUMENT TYPOLOGY:

Book

TARGET GROUP OF PUBLICATION:

Parents, Teachers, Researchers, School Directors.

SIZE OF THE PUBLICATION:

Over 100 pages

DESCRIPTION OF CONTENTS:

Il testo fornisce un prezioso orientamento nel campo della prevenzione dei comportamenti antisociali dei bambini e degli adolescenti che si presentano all’interno dell’ambiente scolastico. Sappiamo quanto gli interventi di prevenzione dell’abbandono scolastico abbiano registrato un forte incremento grazie alla disponibilità dei fondi del Piano Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza (legge 285/97). A tale incremento quantitativo non è corrisposto un incremento qualitativo, dato che molti dei progetti realizzati in quest’area hanno sofferto della mancanza di una strategia unitaria d’intervento, di metodologie eccessivamente differenziate e di una strumentazione tecnica non sempre validata dall’esperienza. In particolare nel volume vengono presentate due esperienze di prevenzione. La prima, realizzata in America, è quella del Fast Track Project e fa riferimento ai modelli socio-cognitivi. La seconda, realizzata in Italia, è quella del Progetto Chance , che integra la metodologia d’intervento con i ragazzi della didattica laboratoriale partecipata - che intreccia gli aspetti razionali dell’apprendimento con quelli emozionali (in un’interessante applicazione del pensiero di Bion) - a quella del lavoro con il gruppo degli operatori, finalizzato a contenere ed elaborare le emozioni attivate dal lavoro con i ragazzi drop out. Il testo sembra suggerire l’ipotesi che le strade per raggiungere buoni risultati nella prevenzione del rischio comportamentale (psico-sociale e psicopatologico) possono essere diverse, ciò che conta è il rigore metodologico, la coerenza teorica e la passione civica con cui vengono percorse.

REVIEWER’S COMMENTS ON THE DOCUMENT:

Il libro descrive alcuni interessanti progetti sul tema della prevenzione e del trattamento di comportamenti a rischio di bambini ed adolescenti nel mondo della scuola. Nato da un'iniziativa del Centro Interuniversitario per la ricerca e lo sviluppo di comportamenti prosociali ed antisociali, questo volume fornisce un'occasione di confronto tra ricerche svolte in vari contesti sia italiani che stranieri, alcune maggiormente incentrate sulla individuazione dei meccanismi implicati nella messa in atto di comportamenti a rischio, altre in cui sono state presentate esperienze di prevenzione ed intervento. Ciò vale a renderlo oggetto di attenzione sia per gli psicologi scolastici - interessati a sperimentare progetti innovativi per la prevenzione del comportamento deviante e del fenomeno dell'abbandono scolastico che da esso spesso consegue - sia per quei docenti, dirigenti scolastici, operatori dei servizi sociali che, pur partendo da un vertice diverso, ossia la sfiducia che l'attuale organizzazione scolastica possa rispondere pienamente ai bisogni di quelle ampie fasce di popolazione costituite da giovani provenienti da contesti svantaggiati dal punto di vista economico, sono interessati a conoscere iniziative finalizzate a contrastare la demotivazione allo studio presente tra molti di questi giovani.

NAME OF THE REVIEWING ORGANISATION:

don Milani

I Am Not Scared Project
Copyright 2017 - This project has been funded with support from the European Commission

Webmaster: Pinzani.it