Lifelong Learning Programme

This project has been funded with support from the European Commission.
This material reflects the views only of the author, and the Commission cannot be held responsible for any use which may be made of the information contained therein

Also available in:

"I Am Not Scared" Project

Homepage > Database > Publication List

Database

TITLE OF DOCUMENT:

Educare le life skills

NAME OF AUTHOR(S):

Marmocchi P., Dell’Aglio C., Zannini M.

NAME OF PUBLISHER:

Erickson

LANGUAGE OF DOCUMENT:

Italian

LANGUAGE OF THE REVIEW:

Italian

KEYWORDS:

Educazione alle life skills - Organizzazione mondiale della sanità – empatia – giochi e role plays – buone pratiche

DOCUMENT TYPOLOGY:

Book

TARGET GROUP OF PUBLICATION:

Parents, Policy Makers, Teachers, Researchers, Young People, School Directors.

SIZE OF THE PUBLICATION:

Over 100 pages

DESCRIPTION OF CONTENTS:

Nel primo capitolo vengono illustrati il programma Life skills Education dell’Organizzazione mondiale della sanità e il ruolo delle life skills nella promozione della salute. Gli skills fondamentali da promuovere nei bambini e negli adolescenti sono: il prendere decisioni, l’affrontare i problemi in modo costruttivo, la creatività, il senso critico, la comunicazione efficace, le abilità per le relazioni interpersonali, l’autocoscienza, l’empatia, la gestione delle emozioni e dello stress. L’acquisizione di tali competenze è indispensabile per promuovere il benessere personale e sociale, per stabilire relazioni efficaci, per prevenire comportamenti a rischio nel campo della salute. Carl Rogers ha sottolineato l’importanza dell’empatia, che consiste nell’abilità di capire l’altro e nel trasmettergli questa comprensione in modo tale che si senta ascoltato e accettato. Thomas Gordon ha proposto un metodo che può essere utilizzato nella formazione di diverse tipologie di persone (insegnanti, genitori, adolescenti e manager) ed ha come obiettivo lo sviluppo di capacità di ascolto empatico. I partecipanti alla proposta formativa sono invitati a conoscere le competenze e le abilità richieste e a sperimentarle direttamente attraverso giochi e attivazioni, stimoli che permettono di applicarle direttamente in situazione. Il secondo capitolo descrive il progetto sperimentato in alcune scuole medie inferiori che ha previsto una fase di formazione degli insegnanti e un lavoro di sperimentazione nelle classi condotto dai docenti e da una psicologa. Nella seconda e terza parte vengono presentati i materiali di lavoro e precisamente il manuale per l’insegnante che conduce il progetto in classe con definiti gli obiettivi, gli strumenti e le schede di lavoro (giochi, role plays, esercizi) e le schede operative per i ragazzi che coincidono con le spiegazioni fornite del manuale.

REVIEWER’S COMMENTS ON THE DOCUMENT:

Le life skills hanno come obiettivo il facilitare durante il periodo dell’infanzia e dell’adolescenza lo sviluppo di quelle competenze emozionali e relazionali necessarie per gestire efficacemente le proprie relazioni interpersonali. Questo libro comprende un’utile descrizione dei progetti life skills dell’Organizzazione mondiale della sanità svolti presso alcune scuole dell’Emilia Romagna, che hanno saputo cogliere il valore di tali interventi dato che spesso le life skills vengono considerate interventi di emergenza con l’obiettivo di contenere classi poco gestibili. L’utlità di tale testo non sta soltanto nei consigli e nelle spiegazioni dei progetti svolti, ma nell’enorme quantità di materiali di lavoro proposti dagli insegnanti, dagli esercizi tutti corredati di spiegazioni, da usare in modo creativo e da adattare volta per volta al contesto.

NAME OF THE REVIEWING ORGANISATION:

don Milani

I Am Not Scared Project
Copyright 2017 - This project has been funded with support from the European Commission

Webmaster: Pinzani.it